• Flavio Pagano - "La vita e' come una palla da rugby, non puoi mai sapere come sara' il suo prossimo rimbalzo."

Allenamento del 2 Luglio 2008

Confermato per ora l'allenamento di questo mercoledì, l'inizio però sara alle 19.
Maggiori informazioni sugli allenamenti qui.

Aggiornamento del 3 Luglio 2008
Ieri eravamo di nuovo oltre i 25 partecipanti, grazie anche a Paolo e Ghita Junior dell' Ivrea Rugby per averci dato una mano durnate l'allenamento!
A metà allenamento ha iniziato a diluviare, ma nessuno ha voluto mollare ed abbiamo continuato a giocare anche sotto quella pioggia torrenziale!
Dopo siamo andati a mangiare qualcosa alle Pizzeria Colonne di Lamporo, dove con 10€ riusciamo a prendere, noi del dopo allenamento, una pizza margherita, una birra bionda media ed un caffe'!
Grazie a tutti, ed a mercoledì prossimo!

Argentina 12 - Italia 13

"Una brutta partita, ma una bella vittoria". Le parole di Sergio Parisse a fine partita spiegano perfettamente cosa è successo ieri sera a Cordoba nella sfida che ha visto l'Italia trionfare 13-12 contro l'Argentina, terza classificata nell'ultimo mondiale di Francia. Una vittoria importante e che mostra sicuramente alcune caratteristiche positive del XV azzurro e anche tutti i suoi limiti.

Iniziamo da tutto ciò che c'è da salvare. In primis, è la prima volta nella storia della palla ovale italiana che vinciamo contro una delle prime tre squadre del ranking mondiale. Certo, era un'Argentina rimaneggiata, ma anche noi non eravamo al meglio e ci mancavano molti campioni. Vinciamo in rimonta, lottando fino al fischio finale in un match molto fisico, una cosa che fino a poco tempo fa era impossibile per il XV azzurro, abituato a crollare nei finali di partita. Terzo, si confermano ottimi giocatori un paio di giovani che Mallett ha voluto provare in questo tour e questo è sicuramente importante per il futuro azzurro.
Passiamo, ora, alle note stonate. A parte la bruttezza del match, fa un passo indietro rispetto a Città del Capo la mediana azzurra. Picone è supponente e confuso e McLean è un estremo, e si vede. I trequarti sono sempre un'entità invisibile e fondamentalmente inutile nel gioco azzurro e l'Italia ha vinto grazie alla classe e alla potenza degli avanti.

Ma è soprattutto una cosa quella che esce dalla doppia sfida in Sud Africa e Argentina. L'Italia del calcio è famosa in tutto il mondo per la propria anima catenacciara. Cioé, poco gioco, tanta difesa e vittorie in ripartenza. Il massimo esponente di questo calcio è Giovanni Trapattoni. Ebbene, che l'animo catenacciaro non sia calciofilo, ma che sia insito in tutti noi italiani? In 160' siamo riusciti a far giocare le peggiori partite della loro storia recente sia agli Springboks sia ai Pumas, abbiamo buttato tutto sulla difesa asfissiante, su mischie e Pick'nGo, chiudendoci scientificamente per limitare i danni e poi, infine, abbiamo colpito quando gli avversari non ne avevano più. Certo, non è un bel rugby, non è spettacolare né divertente. Ma l'Italia è, qualitativamente, limitata e deve sfruttare al meglio le proprie peculiarità. Che Mallett l'abbia capito e vi si sia adattato? [fonte rugby1823]

Ecco i momenti salienti della partita, presi da rugbydump.com

Sabato, ore 20, Argentina - Italia

Sabato si terrà un test match tra la nazionale argentina e la nostra nazionale italiana a Cordoba, in Argentina, e verrà trasmessa su Sky Sport 2.
Ecco le parole dell'allenatore dell' italia Nick Mallet:

"Sulla partita di sabato contro l’Argentina: “Dopo il Sudafrica, un’altra partita estremamente impegnativa. Contro gli Springboks l’obiettivo era contenere, qui abbiamo l’obbligo di provare a vincere anche se non va dimenticato che, di fronte, avremo la terza squadra più forte al mondo. Penso che in mischia giocheranno in modo analogo ai sudafricani, ma se le condizioni meteo lo permetteranno non si limiteranno a testare il nostro pacchetto di mischia ma muoveranno il pallone. Del resto Hernandez, la loro apertura, è insieme al neozelandese Dan Carter il più forte numero dieci presente oggi sulla scena internazionale”.

Sui cambi nel XV di partenza dell’Italia: “E’ normale che il capitano Parisse e Mauro Bergamasco ritrovino il loro posto nella formazione titolare ora che hanno concluso gli impegni di club con lo Stade Francais, nulla di strano, mentre Mirco Bergamasco a secondo centro e Fabio Ongaro tallonatore prendono il posto di Masi e Ghiraldini che non sono al meglio dopo il test di sabato scorso. Infine Rouyet dal primo minuto per Rizzo è una scelta tecnica per dare un’opportunità dal primo minuto a tutti quanti i partecipanti a questo tour”.

Sulla presenza in panchina di Alejandro Moreno, 35 anni, la cui ultima apparizione azzurra risale al 2002: “Ale è stato fondamentale per questo gruppo nel corso del tour, ha rappresentato un punto di riferimento per i più giovani, è un atleta di esperienza, un uomo di grande spessore, un professionista che, per tornare in azzurro ancora una volta, ha deciso di rinunciare a veder nascere la prima figlia (nata ieri a Leicester ndr). Entrerà nella ripresa, ma non è un premio alla carriera: un pilone come lui, ancora oggi, può mettere in difficoltà chiunque”.

Sui giovani azzurri che maggiormente lo hanno impressionato in questa prima parte del tour: “Avevo detto che, se avessi trovato uno o due giovani in grado di giocare ad alto livello internazionale avrei considerato un successo questo tour. Aspettiamo il test di sabato con i Pumas, ma Garcia è stato impressionante per qualità e grinta contro il Sudafrica, Pratichetti che aveva saltato tutto il Sei Nazioni mi ha impressionato positivamente, è forte e bravo sulle palle alte, McLean ha i numeri giusti per diventare un atleta di alto livello e Marcato è stato una bella conferma. Per ora, posso ritenermi soddisfatto. Ma aspettiamo la partita di sabato…”" fonte

Le due Formazioni:

ARGENTINA
15 Bernardo STORTONI (Glasgow Warriors)
14 Lucas BORGES (Benetton Treviso)
13 Marcelo BOSCH (Biarritz Olympique)
12 Miguel AVRAMOVIC (Montauban)
11 Horacio AGULLA (Dax)
10 Juan Martin HERNANDEZ (Stade Francais)
9 Nicolas VERGALLO (Jockey Club Rosario)
8 Juan Manuel LEGUIZAMON (London Irish)
7 Alvaro GALINDO (Beziers)
6 Martìn DURAND (Champagnat)
5 Esteban LOZADA (Toulon)
4 Manuel CARIZZA (Biarritz Olympique)
3 Juan GOMEZ (Leinster)
2 Alvaro TEJEDA (Overmach Cariparma)
1 Rodrigo RONCERO (Stade Francais)
a disposizione
16 Pablo GAMBARINI (CASI)
17 Pedro LEDESMA (Stade Francais)
18 James STUART (CASI)
19 Alejandro CAMPOS (Pueyrredon)
20 Alfredo LALANNE (SIC)
21 Federico Martin ARAMBURU (Perpignan)
22 Hernan SENILLOSA (Hindù Club)

ITALIA
15 Andrea MARCATO (Benetton Treviso, 8 caps)
14 Kaine ROBERTSON (Montepaschi Viadana, 31 caps)
13 Mirco BERGAMASCO (Stade Francais, 52 caps)
12 Gonzalo GARCIA (Cammi Calvisano, 1 cap)
11 Matteo PRATICHETTI (Cammi Calvisano, 9 caps)
10 Luke MCLEAN (Cammi Calvisano, 1 cap)
9 Simon PICONE (Benetton Treviso, 16 caps)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 53 caps) – capitano
7 Mauro BERGAMASCO (Stade Francais, 65 caps)
6 Josh SOLE (Montepaschi Viadana, 29 caps)
5 Carlo Antonio DEL FAVA (Ulster Branch, 29 caps)
4 Santiago DELLAPE’ (Biarritz Olympique, 51 caps)
3 Carlos NIETO (Gloucester RFC, 27 caps)
2 Fabio ONGARO (Saracens, 54 caps)
1 Ignacio ROUYET (Montepaschi Viadana, 1 cap)
a disposizione
16 Leonardo GHIRALDINI (Cammi Calvisano, 12 caps)
17 Alejandro MORENO (Leicester Tigers, 4 caps)
18 Tommaso REATO (Femi CZ Rovigo, 2 caps)
19 Alessandro ZANNI (Cammi Calvisano, 23 caps)
20 Pablo CANAVOSIO (Castres Olympique, 19 caps)
21 Enrico PATRIZIO (Carrera Petrarca Padova, 3 caps)
22 Riccardo PAVAN (Overmach Cariparma, 1 cap)/Jaco ERASMUS (Montepaschi Viadana, 3 caps)

Iveco e gli All blacks

Iveco, marchio del gruppo FIAT che produce veicoli industriali, sponsorizza oramai da anni i mitici All Blacks (ed il loro sito ufficiale), la fortissima nazionale di rugby della Nuova Zelanda.
Sul sito http://www.allblacks.iveco.com/ potete vedere bene come viene pubblicizzata questa collaborazione.
Girando per Chivasso non ho resistito a fotografare questo Eurocargo, con scritte in tedesco, logo degli All Blacks e motivo tribale, e ne ho fatto lo sfondo scrivania wallpaper per computer con il nome del nostro club.

Allenamento del 25 Giugno

L'allenamento di questo mercoledì è anticipato alle ore 18, sempre presso il campetto vicino ai Carabinieri, in quanto i Carabinieri stessi ci hanno chiesto disponibilità del campo verso le 19.30!
Scusate il disagio!
La settimana prossima, mercoledì 2 luglio 2008, l'orario dell'allenamento sarà di nuovo alle 18.30.
-----------------
L'allenamento di ieri e' stato molto proficuo, ben 24 persone in campo, ed iniziavamo ad essere stretti!
Visto il caldo patito, si e' deciso di posticipare l'allenamento del mercoledì alle 19.00 anche se noi arriveremo al campo prima. Vi terremo aggiornati!

Sud Africa - Italia (26 - 0)

"L'Italia perde 26-0 (tutti i bookmakers ci davano a -30 minimo!) ed esce a testa alta da Città del Capo. Ottima difesa, nonostante qualche amnesia, attacco quasi inesistente, ma era dura attaccare contro questi sudafricani. Benissimo gli avanti, bene i trequarti, soprattutto Picone, Garcia, Pratichetti e un ottimo Marcato. Rimandato McLean, Robertson si vede in una sola azione. Sud Africa sufficiente, non si impegna al massimo e trova una grintosa e cattiva Italia di fronte. Mallett può essere soddisfatto della prova. " Rugby 1823

Grazie a Punto Informatico ed a Vinicio

Non siamo riusciti ad organizzarci per vedere la partita di domenica (Sud Africa - Italia alle 15 su Skysport 3), il posto dove volevamo andare non ha Sky. Se riesco la registro poi vi passo il dvd.

Grazie a chi ha partecipato all'allenamento di ieri, eravamo di nuovo in 20 circa, e ci siamo divertiti decisamente, credo! :-)
E quindi grazie a Vinicio Pellegrino del Rugby Lecco, che ci ha fatto la piacevole sorpresa di venirci a trovare, e della disponibilita' di guidare parte di questo fatidico secondo allenamento! Speriamo che la collaborazione diventi poi proficua. Quando hai detto che ti trasferisci qui? ;-)

Grazie anche a Punto Informatico, che ha accettato la segnalazione del nostro sito, e ha pubblicato un link a questo sito nella sezione "Siti Per Navigare" di oggi.
Punto Informatico, l'evoluzione della rete

Se avete un sito web, un blog o una community su internet e volete fare scambio di links, contattateci, vi metteremo in questa pagina, come abbiamo fatto con il sito su Andrea Marcato, giocatore della nazionale.

Di tutto un po'....

Confermato l'allenamento di mercoledì 18 giugno (dalle 18.30 alle 20.00 circa), le previsioni sembrano promettere bene. Abbiamo l'uso dello spogliatoio e di un paio di docce.
Ricordo che e' aperto a tutti e sarà sempre così, sono benvenuti quelli che ne sanno già, ma sono ancora più benvenuti quelli che si vogliono avvicinare al rugby.
Noi saremo al campo dalle 17.30 circa credo fino alle 21, dopo è nostra intenzione andare a mangiare una pizza da qualche parte.

Sabato alle 15 c'è su Sky Sport la diretta del test match Sud Africa contro l'Italia. Mercoledì ad allenamento cerchiamo di capire se sia possibile andare a vederla assieme da qualche parte.

Sempre sabato alle 21 i Galli di Miralta organizzano "Galli al chiaro di luna", raduno non competitivo di Mountain Bike, a Saluggia. Per saperne di piu' visitate il loro sito.

Domenica c'e' una manifestazione / festa a vercelli, dove parteciperà anche il Vercelli Rugby. Ci sarà uno stand del loro nuovo sponsor, una palestra di Vercelli, e loro saranno lì a fare una mini dimostrazione con scudi e palloni. Ad allenamento parleremo anche di questo.

Abbiamo aggiornato la sezione links, ora la trovate in alto. Se volete segnalrci un sito e/o proporci uno scambio di links, lasciate un commento alla sezione links.

Per ora e' tutto!

Alejandro Moreno, chi era costui?

Riporto l'articolo apparso sul sito della FIR che racconta del ritorno di questo fortissimo giocatore in nazionale, dopo ben sei anni, e che bene illustra i sentimenti di chi pratica il nostro sport.

"TRENTACINQUE ANNI, QUATTRO CAPS, TORNA IN NAZIONALE DOPO SEI ANNI. IL 25 GIUGNO NASCE IL PRIMOGENITO: “MA MIA MOGLIE MI HA MANDATO QUI…”

Roma – “E chi se lo aspettava più”.

Alejandro Moreno ha visto passare da lontano l’era di John Kirwan e quella di Pierre Berbizier sulla panchina azzurra. Ingaggi in club di alto livello non sono mai mancati – Worcester Warriors, Agen, Brive, Perpignan, da tre anni a questa parte i Leicester Tigers – ma, per il pilone originario della Patagonia, l’avventura in azzurro sembrava essersi fermata alla seconda giornata del Sei Nazioni 2002, contro la Scozia. Più di sei anni fa.

Quattro presenze (più le tre conquistate nel 1998 con i Pumas), e una carriera internazionale che sembrava ampiamente finita lì.

Soprattutto quando le alternative in Nazionale si chiamano Martin Castrogiovanni – suo compagno ai Leicester Tigers nelle ultime due stagioni – Carlos Nieto, Salvatore Perugini, Andrea Lo Cicero, Fabio Staibano, Salvatore Costanzo, Lorenzo Cittadini: “Tutti molto bravi, tutti molto più giovani di me”.

“Dico la verità: una telefonata, una spiegazione, nell’immediato dopo-Johnstone, me la sarei aspettata. Poi, onestamente, alla Nazionale ho smesso proprio di pensare. A malincuore, ma ho smesso”.

Trentacinque primavere alle spalle, una moglie, il primo figlio in arrivo alla fine di giugno: l’estate di Moreno, otto apparizioni tra Premiership e Coppa anglo-gallese nel 2007-2008, sembrava già bella e programmata, scandita dall’arrivo del primogenito e da un lungo periodo di riposo. Invece…

“Invece mi chiama Carlo Checchinato e io per prima cosa penso ad un saluto tra vecchi compagni di Nazionale. Poi lui comincia a parlare, e penso che mi stia prendendo in giro. Alla fine, capisco che parla sul serio e gli chiedo due giorni di tempo per pensarci. Mica perché non voglia tornare con la Nazionale, fossi matto. Ma il 25 giugno scade il termine, deve nascere il bambino…”.

Un bivio mica da ridere: la maglia azzurra ed il tour in Sudafrica e Argentina da una parte, una moglie prossima al primo parto dall’altra. “E per fortuna che mia moglie è mezza inglese, mezza irlandese, e non si è fatta chissà quali problemi. Avessi sposato una latina… Non si è limitata a capire che, per me, era un’occasione importante per vestire l’azzurro ancora una volta. E’ lei che mi ha praticamente obbligato ad accettare…”.

Così Moreno, caratteristiche orecchie da pilone – “il dramma di saper giocare sia a destra che a sinistra è che te le consumano entrambe” – e tatuaggi maori sparsi per il corpo, si è ritrovato all’ombra della Table Mountain di Cape Town dopo cinque giorni di raduno a Roma: “Con alcuni compagni di squadra che, quasi quasi, potrebbero essere miei figli. Tra me e McLean passano quattordici anni e due mesi, sono almeno dieci anni più grande di buona parte del gruppo ma…Ma vecchio no, proprio non mi sento…”.

Ora, la parte più difficile: convincere Nick Mallett che, a trentacinque anni suonati, può ancora dire la sua in questo tour. “Non lo pensassi, non sarei nemmeno qui. Sto bene, sono in forma, quest’anno ho giocato meno che in passato in Premiership, sono anche riposato. E’ chiaro, spero di giocare. Magari proprio nel test con l’Argentina. Magari per fare di nuovo quello che l’Italia ha fatto tre anni fa, sempre a Cordoba (29-30, prima vittoria esterna sui Pumas ndr). E se va male, magari ci riprovo tra sei anni…” (16/6/2008) "

Primo Allenamento!

Il primo allenamento, tenuto mercoledì 11 giugno 2008 è andato magnificamente!
C'era molta grinta in campo, e siamo riusciti anche a raggiungere un discreto livello di gioco, partendo da un gioco al tocco ed aumentando poco alla volta il contatto fisico, anche se su 18 persone in campo, solo 5 avevano gia' giocato.
Rinnoviamo l'invito a tutti quelli che volessero provare, ci troviamo il mercoledi' dalle ore 18 circa alle ore 21 circa, al campetto di calcio presso i Carabinieri a Crescentino, abbiamo a disposizione un piccolo spogliatoio e due docce, e dopo allenamento andiamo a mangiarci una pizza da qualche parte.
Per ogni cambiamento di programma, date un'occhio al sito per vedere se ci sono novità, iscrivetevi alla mailing list o telefonateci al 392/2866949. Gli allenamenti saranno sempre aperti a tutti, anche a chi non ha nessuna esperienza!
Ecco qui le foto del primo allenamento:
080611_PrimoAllenamento

Sondaggio sul campo di gioco

Ecco i risultati del sondaggio:
  1. Crescentino 30 (73%)
  2. Trino 7 (17%)
  3. Verolengo 4 (9%)
per un totale di ben 41 voti.
Avevamo scelto queste località per rimanere sulla SP31Bis, la statale che va da Chivasso a Casale Monferrato, ma non e' detto che in un futuro non si possa decidere poi di spostare il fulcro delle attivita' in un'altro comune.

Allenamento Mercoledì - Scuola di Rugby

Gli allenamenti dell' Isana sono sempre aperti a tutti, anche a chi non ha nessuna esperienza di rugby e vuole imparare, o solo curiosare. Sono benvenuti tutti, uomini, donne e bambini!
Saremo anche a disposizione per qualunque informazione.
Per ulteriori informazioni sugli allenamenti e sulla Scuola di Rugby telefonateci al 392/2866949

Seniores (over 18)

Ci troviamo mercoledì e venerdì alle ore 20 in campo.

Under (sotto i 18 anni)
Ci troviamo una volta alla settimana, il mercoledì alle 18 in campo.